Avete presente una donna che vive di emozioni quasi come se fosse in mezzo alle onde giganti dell’oceano?

Emozioni piacevoli e spiacevoli.
Ecco quella sono io.
Sento tutto prima.
Sento tutto amplificato.

Sento le sfumature. Sono altamente sensibile, oggi lo so e ne farò un dono.

Benzina del mio buon umore è donare agli altri, con la scrittura, un sorriso, un pensiero, una frase, un momento di vita, una carezza, un bacio, un abbraccio, me stessa e, per farlo, mi alleno, ogni giorno, a navigare nell’oceano del mio mondo interiore, cercando di tradurlo in parole scritte.

Scrivere è per me come dare la penna in mano alla mia anima, che vive di attenzione, di amicizia, di amore, di gesti semplici che fanno la differenza, di natura, di sogni ad occhi aperti, di voglia di crederci, e desiderio di donarmi, ma anche di tristezza, rabbia, dispiaceri, delusioni, speranze, paure,  insomma di vita.

Scrivere è per me dare una forma diversa al mio sentire, a ciò che ho dentro, permettendomi, quando le onde si fanno giganti, invece che andare sott’acqua, di prendere la “mia tavola da surf” cercando il mio equilibrio, restando nel mio mare e volgendo il cuore verso il mio raggio di sole, proprio come fanno i girasoli che amo infinitamente, perché sono fortemente convinta che la vita resti, sempre e comunque, una fantastica opportunità, ed io voglio vivermela.